Berna (ats) Il comitato interpartitico composto dalle sezioni giovanili dell’Alleanza del Centro Svizzero, del PLR, dell’UDC e del PVL ha lanciato martedì la campagna contro l’iniziativa fiscale della Gioventù socialista, denominata “Iniziativa 99%”. Questo progetto mette in pericolo la loro start-up, la loro azienda agricola o azienda familiare, hanno spiegato gli oratori, tutti giovani imprenditori e agricoltori.

La retorica utilizzata dalla Gioventù socialista nell’ambito di questa iniziativa è quella della lotta di classe: “bisogna far pagare i ricchi”, denuncia il comitato interpartitico. Ma attenzione alle brutte sorprese, poiché con questo testo, i redditi da capitale sarebbero tassati già dal primo franco, mettono in guardia i giovani dei partiti borghesi.

Il verde liberale Maxime Auchlin, responsabile dello sviluppo di un’impresa familiare di lucidatura di orologi nel Giura bernese, ritiene che non sia ragionevole aumentare l’incertezza rafforzando l’onere fiscale, mentre si sta faticosamente uscendo dalla crisi generata dalla pandemia di coronavirus. L’innovazione e la transizione energetica ne subirebbero un contraccolpo.

“La Gioventù socialista ha troppo facilmente tendenza a pensare che i proprietari di aziende siano persone avide che pensano unicamente al proprio arricchimento personale”, ritiene Auchlin. Essere alla testa di una PMI significa soprattutto garantire la sopravvivenza dell’azienda e dei posti di lavoro.

Geoffray Sirolli, giovane agricoltore e orticoltore a Corsier (GE), sottolinea che l’iniziativa, con il pretesto di attaccare unicamente l’1% dei più ricchi, colpirebbe in particolare i giovani agricoltori e il passaggio generazionale di aziende agricole. Secondo lui, in questo modo, si mette in pericolo l’agricoltura svizzera.

Infine, secondo il giovane PLR Raphael Tobler, presidente dell’Associazione svizzera delle start-up, con la nuova imposta prevista dall’iniziativa, non vi sarebbero più incentivi ad investire in nuove attività. Se dovessero mancare gli investimenti, l’innovazione verrebbe rallentata e anche i posti di lavoro sarebbero in pericolo.

Anche questo potrebbe interessarvi:

27.09.2021

Bocciata l’imposta sui redditi da capitale

22.09.2021

Come l’iniziativa 99% della Gioventù Socialista (GISO) mette in pericolo storie di successo di start-up come «On»