image/svg+xml

Un colpo a tradimento anche per te!

image/svg+xml

Vari attori interessati mettono in guardia contro l’iniziativa 99% dei GISO

Ora

Aiutaci anche tu!

Comitato
Sono interessato a partecipare a un webinar
Abbonarsi alla newsletter
Acconsento a essere informata/o tramite e-mail sulle attuali campagne politiche e gli eventi così come sulle manifestazioni, le azioni le notizie d’attualità e accetto che i miei dati possano essere utilizzati a tale scopo. Potete trovare maggiori dettagli nella nostra politica sulla privacy. *
image/svg+xml

Ecco perché

Un attacco alle nostre PMI aggraverebbe la crisi.

I Giovani socialisti vogliono abolire l’imposizione parziale dei dividendi e introdurre un’imposta sui profitti privati. Ciò colpirà le numerose imprese famigliari e le PMI in Svizzera. Per far fronte a un’imposizione elevata, queste imprese sarebbero costrette a ricorrere continuamente alle loro finanze aziendali. Gli investimenti futuri sarebbero così pesantemente ostacolati.

Argomenti

NO all’estrema iniziativa 99% perché:

1.

La proposta della sinistra colpirebbe le startup, i piccoli investitori, i proprietari di immobili e gli agricoltori.

Gli iniziativisti definiscono i profitti in modo molto vago. Le potenziali vittime di questa iniziativa non sanno quindi cosa aspettarsi. Esse non sono affatto limitate esclusivamente all’1% dei residenti più ricchi della Svizzera. A pagarne il conto saranno soprattutto ampi settori dell’economia svizzera, tra cui le startup, i piccoli investitori, i proprietari di immobili e il settore agricolo.

2.

Il contenuto dell’iniziativa è arbitrario e lascia le elettrici e gli elettori all’oscuro.

Le implicazioni dell’iniziativa sono nascoste da un testo costituzionale senza precedenti e dalla sua interpretazione completamente arbitraria. Una tassazione del 150% è in contraddizione con i principi fondamentali della Costituzione. Per esempio, l’imposizione dovrebbe essere proporzionale e basata sul profitto economico. Una palese sovra imposizione di qualsiasi parte del reddito non è compatibile con i nostri principi costituzionali.

3.

Una iniziativa che prolunga la crisi economica per le PMI.

Le imprese famigliari e le PMI soffrono sotto la crisi economica. Sarebbe assurdo spendere miliardi per preservare le PMI e poi privarle della loro sostanza attraverso un’iniziativa. La ripresa urgente e necessaria dopo la pandemia sarebbe messa gravemente in pericolo.

Newsletter

Rimanete sempre aggiornati

Riempire i vuoti
Newsletter IT
Accetto le disposizioni sulla protezione dei dati *
Chiudere